Segreto Militare sui vaccini antiCOVID19…una balla che piace ai cospirazionisti

Siamo arrivati alla fase del “SEGRETO MILITARE” sui vaccini!Solo perché qualcuno ha letto le parole di alcuni avvocati che hanno presentato querele contro l’AIFA (che però non è l’EMA) per la mancata pubblicazione di questi documenti.

Un gruppo di avvocati italiani, per conto di due associazioni di promozione sociale Idu (istanza diritti umani, di Novara) e Dus (Diritti umani e salute, di Roma) sta provando ad andare a fondo in questa vicenda e ha presentato una querela alla Procura di Roma contro l’AIFA, proprio per la mancata pubblicazione di questi documenti.

Mi spiace per chi si alimenta delle storie “nebulose”,ma realtà è un’altra e ben verificabile: su questa pagina dell’EMA trovate tutti gli aggiornamenti sui vaccini anti COVID 19.Prima c’era il 17 marzo 2022, il 17 febbraio 2022, e così via fino appunto ad arrivare a quello del 29 gennaio 2021. Nella pagina i dati sono aggregati per tipo di vaccino, ma poi se si vuole si possono trovare (per ogni vaccino) i rapporti sugli aggiornamenti relativi alla sicurezza degli stessi suddivisi mese per mese

https://www.ema.europa.eu/en/human-regulatory/overview/public-health-threats/coronavirus-disease-covid-19/covid-19-latest-updates

che altro dire?

La resistenza “nazista”

è incredibile come l’occidente e i media atlantisti,stiano riuscendo ad esaltare una “resistenza nazista” ad opera del battaglione Azov,noto a tutti per la crudeltà,gli eccidi e i soprusi,autorizzati da anni dallo stesso Zelensky.Sui libri di storia spero verrà narrata anche questa assurdità

considerazioni tratte leggendo un articolo al seguente link https://www.open.online/2022/05/08/evacuazioni-azovstal-battaglione-azov-conferenza-stampa/

All’interno dell’acciaieria Azovstal ci sono ancora «molti militari feriti da evacuare», ha confermato il comandante del battaglione Azov, Denis “Radis” Prokopenko, durante la conferenza stampa online organizzata oggi 8 maggio. I militari ucraini si aspettano che sia elaborato un piano per permettere l’evacuazione almeno dei feriti, come promesso dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ma ha anche assicurato: «combatteremo fino alla fine».

thunderbird uid fetch failed -solved

in seguito all’ultimo aggiornamento di Thunderbird (ver 91.8.x) ricorsivamente le mail con utente IMAP sul provider Fastweb non venivano più lette nè scaricate,in compenso in basso a destra dello schermo appariva questo strano errore che in pratica è riferito ad una mancata sincronizzazione del client IMAP con il server di posta

Il fatto strano è che qualsiasi altro client di posta (compreso quello dello smartphone) non vi era nessun problema a leggere e scaricare le mail…segno che il problema non era lato server, ma lato client (quindi Thunderbird)

Altra cosa strana era che Thunderbird non funzionava neppure con utente POP (altro account di posta)

Soluzione: sull’account impostato come POP ho rimosso il file inbox.msf (con Thudebird chiuso) posizionato al percorso che potete trovare sulle impostazioni del vostro account su Thunderbird (cliccate con tasto destro mouse sul vostro account di posta e scegliete impostazioni) quindi impostazioni server e in basso a destra vi si aprirà il percorso che contiene i file della posta di questo account.

il file si ricreerà automaticamente all’avvio di Thunderbird.

Magicamente l’account di posta configurato come POP ha ripreso a funzionare. Purtroppo la stessa operazione sull’account di posta IMAP non ha sortito alcun effetto.

Unica soluzione che mi è rimasta per far funzionare anche l’account IMAp è stata purtroppo quella di convertirlo in POP anch’esso per avere funzionante la posta in attesa che esca una qualche risoluzione da parte Thunderbird

blog personale